Lubiana, tra salite al castello e illusioni magiche, day 2

Il nostro secondo giorno nella capitale slovena comincia prestissimo, dopo una soddisfacente colazione presso il nostro Hotel, gambe in spalla e partiamo per la scalata al Castello di Lubiana.

A vederlo non sembra tanto tanto lontano dal nostro punto di partenza, ma vi posso assicurare che le salite che ci aspettano per arrivare in cima sono abbastanze ripide, e con un passeggino pieno tra borse e la bimba, non è molto agibile il cammino.

La soluzione migliore sicuramente per arrivarci è la funicolare. Il biglietto è acquistabile in loco o se avete la Lubiana Card, è gia caricato in andata e ritorno.

Ma tutta questa fatica mattutina è ripagata dagli scorci e dai panorami, che si presentano ai nostri occhi, della capitale slovena.

Arrivati in cima, al castello, attendiamo un po’ per l’apertura, agevolata dalle nostre Lubiana Card, e dalla poca gente presente in pochi minuti siamo dentro le mura.

Questo castello, costruito intorno al XI secolo, vede la sua struttura attuale terminata nel XV secolo. Alcune aree interne del castello sono ancora piu’ recenti, risalenti al XVII secolo.

Tante sono le attività da poter fare all’interno del castello, dalla visita al museo della marionette, dove è possibile con la propria immaginazione e fantasia creare uno spettacolino molto valido soprattutto per chi come noi ha dei bambini piccoli piccoli, fino alla degustazione di una selezione di vini locali, ma quest’ultima solo nei periodi piu caldi e estivi.

Per continuare la nostra visita poi, oltre al museo delle armi medioevali, ci rechiamo alla zona della torre, fiore all’occhiello del castello, qui entrando è possibile visitare zone della prigione, la chiesa e soprattutto salire in cima alla torre stessa per ammirare a 360 gradi il panorama di Lubiana.

Piccola nota, anche qui sconsigliamo l’utilizzo del passeggino, viste le tante scale a chiocciola da fare, noi infatti abbiamo lasciato il tutto custodito all’inizio di ogni scalinata, ma nei periodi piu’ affollati è una cosa non propriamente fattibile.

All’interno della torre si può, oltretutto, rivivere un tour virtuale del castello, guidati dal drago verde di Lubiana, dalla sua costruzione fino ai giorni nostri.

Dopo essere scesi a valle, e aver pranzato in un localino carinissimo, che pare abbia apprezzato anche la nostra scimmietta famelica, ci siamo recati in Piazza del Municipio dove siamo saliti a bordo del Trenino Verde.

Anche questa attrazione rientra nella Lubiana Card, e vi porterà a ridosso di tanti luoghi da visitare come il Castello, di cui abbiamo parlato sopra, i giardini botanici, il porto, Tivoli, e nel tragitto tantissimo monumenti da vedere e ascoltare grazie anche all’audioguida disponibile.

Dopo il trenino e un’ottima merenda, direzione Museo dell’Illusionismo.

Ci siamo troppo divertiti tra le tante attrazioni magiche e simpatiche che questo edificio offre ai suoi visitatori, avete presente cosa vuol dire essere serviti in tavola? Noi l’abbiamo provato di persona

Vi aspettereste di vedere Giulia più alta di Francesco nella vita reale? Qui è possibile

Anche provare l’ebrezza di ritrovarsi a testa in giù in una stanza, ed essere attaccati al soffitto….anche questo può succedere

Anche Margherita pare abbia gradito tantissimo questo posto, soprattutto la stanza degli specchi con la musica di sottofondo…..e ballare è stato il suo divertimento piu grande!!!!

Continuate a seguirci per il nostro terzo giorno di avventura!!!!!