Una Pasquetta al profumo di Glicine

E anche Pasquetta è passata, si torna a lavoro. O almeno è così per il babbo.

Data la nostra permanenza in città, viste le esigenze lavorative, perché non passare la nostra Pasquetta in uno dei posti più suggestivi di Firenze?

E allora fissiamo con Federica e Luca, e pronti via direzione Giardino Bardini, che ci consentirà così attività all’aperto e camminata per smaltire ovviamente i bagordi di Pasqua e il pranzo di Pasquetta.

Questo giardino presenta al suo interno tre tipologie di giardino, quello all’italiana, quello all’inglese e un parco agricolo.

Il tempo non è dei migliori quindi anche i colori di questo posto magico non erano dei migliori, ma il Glicine in fiore è comunque suggestivo lo stesso.

Iniziamo il tour del giardino, guida alla mano, prima tappa Terrazza panoramica da cui è possibile ammirare un panorama di tutto rispetto con vista Duomo, Palazzo Vecchio, Santa Croce e tutti i tetti fiorentini.

Seconda tappa, e pochi metri ci fermiamo per ammirare il Canal del Drago.

Vista anche l’ora la terza sosta si rivolge nuovamente su un’altra terrazza panoramica questa volta con vista sempre su Firenze ma anche sulla ripidissima scalinata del giardino. E cosa migliore se non godersi un ottimo caffè accompagnato da una meravigliosa vista sulla città al bar presente all’interno del giardino?

Caffè preso e allora immergiamoci nel colore viola del Glicine in fiore.

Questo è il periodo migliore per godersi la fioritura di questo bellissimo e profumatissimo fiore che ricopre tutto un pergolato che si affaccia su una delle città più belle del mondo.

Ovviamente qualche minuto è speso per foto, selfie ma soprattutto per ammirare questa meraviglia della natura.

Una volta usciti dal pergolato del Glicine, sosta veloce ad un archetto e vista dal basso della terrazza dove poco prima abbiamo preso il caffè per dirigerci verso l’uscita dove ci ha raggiunti anche il nostro amico Andrea.

Il tempo non è dei migliori e data la minaccia di pioggia imminente, decidiamo di concludere la nostra Pasquetta fuori gustandonci una calda tazza di Thè con i biscottini presso L’Officina Ferrucci

per poi tornarsene a casa e finire in bellezza questa giornata ricca di emozioni e colori, con la famosa cena degli avanzi pasquali.

Lascia un commento